RICETTE

LE RICETTE

Abbiamo selezionato per voi ricette gustose e leggere, per un regime alimentare sano e sfizioso. Mettiti alla prova e gusta i nostri squisiti piatti.
 
CROSTATA DI MARMELLATA SENZA ZUCCHERO
Ingredienti: 2 uova, burro 70gr, miele 200gr, succo di mela concentrato 100ml, vaniglia in polvere un pizzico, un pizzico cannella, 200gr farina integrale, mezza dose di lievito biologico e un vasetto di marmellata biologica senza zucchero aggiunto.
Preparazione: sbattere le uova, aggiungere il miele e il succo di mela concentrato, poi il burro, precedentemente sciolto a bagnomaria, la cannella, la vaniglia, il lievito e infine la farina integrale. Miscelare bene il tutto e quindi trasferire in una teglia con carta da forno. Mettere la marmellata sopra quindi ricoprire con dell'impasto avanzato il bordo della torta e infine mettere in forno già caldo a 180°C per 20 minuti circa. Lasciare raffreddare e servire.
 
 
FOCACCINE SEMINTEGRALI CON LIEVITO MADRE
Ingredienti per 6 focaccine: 100 gr di lievito madre, 200 gr di acqua tiepida, 400 gr di farina tipo 2 macinata a pietra bio, 100 gr di farina 0 bio, 50 gr di olio più per oliare la ciotola e per spennellare sopra, 10 gr di sale fino marino integrale e qualche granello di sale grosso per guarnire.

Preparazione: Fate sciogliere il lievito nell’acqua ed aggiungere le farine miscelate, l’olio ed impastate fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo e solo alla fine aggiungere il sale.
Lasciate lievitare tutta la notte e al mattino rompete la lievitazione, date la forma a pallina alle piccole focaccine, lasciatele lievitare ancora circa 40 minuti e spennellare con olio, acqua in parti uguali e sale emulsionati insieme. A piacere spolverate con sale grosso. Infornare a 200 gradi (forno statico) per circa 15/20 minuti a seconda del vostro forno.
 
 
FAGIOLI AZUKI
Gli azuki sono ricchi di proteine, ferro, potassio e magnesio, vitamina B3, mentre sono poveri di grassi e zuccheri, aiutano la diuresi.
Preparazione: mettere a bagno i fagioli azuki per almeno 6 ore, in acqua fresca. Una volta scolati i fagioli, metteteli in una pentola a pressione, coprirli d’acqua e procedere alla cottura, aggiungendo un pezzetto di alga kombu che ne favorisce la digestione e contiene molti sali minerali, senza aggiungere sale. Portare in pressione e lasciare per 30 minuti. Trascorsi i 30 minuti, lasciare riposare la pentola, chiusa, senza farla sfiatare. Quando la pentola avrà quindi perso la pressione, aprire e togliere il dado in eccesso. Unire del sale integrale e riaccendere la pentola per qualche minuto, mescolando, per farlo sciogliere bene. successivamente unire a vostro piacere della salsa tamari oppure un cucchiaino di miso diluito precedentemente nel brodo. Il risultato che otterrete, saranno degli azuki, pronti per essere gustati così da soli, con dei crostini di pane o sopra un piatto di polenta.
 
 
CREMA DI RISO INTEGRALE
Ingredienti per circa 5 porzioni: 100gr di riso integrale, 1litro di acqua, 1 chicco di sale integrale e a piacere malto o miele.
Preparazione: in una pentola a pressione mettiamo tutti gli ingredienti, ad esclusione del malto e portiamo in pressione. Dal momento del fischio della pentola cuocere a fiamma lentissima per circa 1 ora. Trascorsa l'ora, far riposare la pentola, senza farla sfiatare, almeno per mezzora. A questo punto sarà sufficiente mettere il riso in una ciotola e dolcificarlo a piacere con un cucchiaino di malto o miele allungato con dell'acqua tiepida. A piacere unire dell'uvetta passa o frutta secca o semi oleosi o qualsiasi altra cosa.La crema pronta può essere conservata in frigo per 2-3 giorni. Servire tiepida.
 

PRIMAVERA, LA NATURA SI RISVEGLIA. E NOI COSA ASPETTIAMO?

E’ arrivato il periodo più bello dell’anno, quello del risveglio della natura e delle giornate che tornano ad allungarsi. La mattina però ci svegliamo con la sensazione di non aver riposato bene, stanchi ed irritabili oppure fatichiamo a prendere sonno; il cambiamento dell'orario (legale/solare), l'innalzamento della temperatura, la variazione dei ritmi circadiani possono influire sia sul ritmo del sonno, sia su quello dei pasti.
Per affrontare questo periodo così delicato, è importante mangiare i cibi giusti, bere tanta acqua per depurare l’organismo e dormire le giuste ore per riposarsi e rigenerarsi.
L'aumento della temperatura porta ad un incremento della sudorazione e alla perdita di liquidi con un cambiamento delle richieste nutrizionali: maggior fabbisogno e necessità di acqua, sali minerali, vitamine e antiossidanti.
L'acqua è coinvolta in tutti i processi vitali: regola la temperatura corporea e il volume cellulare è importante per il trasporto ei nutrienti e per la rimozione delle scorie.
E' quindi, fondamentale per il benessere psicofisico idratare in modo adeguato l'organismo, specialmente con i primi caldi.
Anche l’attività fisica è un antidoto contro i disturbi legati al cambio di stagione perché aiuta non solo il corpo, ma anche la mente a stare meglio.
Il movimento ha infatti un effetto antidepressivo perché stimola l’attività delle endorfine, regalando una sensazione di benessere e positività. Passeggiare all’aria aperta ogni giorno per almeno mezz’ora è un elisir di salute.
L’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda di consumare almeno 5 porzioni al giorno tra frutta e verdura, nei 5 colori della salute. Le vitamine e minerali contenute in frutta e verdura sono molto importanti: svolgono un’azione antiossidante, aiutano a difenderci dai radicali liberi e aumentano le difese immunitarie; la loro carenza quindi può avere effetti negativi sulla salute.
La natura in questa stagione ci chiede di puntare soprattutto sul verde, per depurarci e farci smaltire il grasso in eccesso.
 
ASPARAGI
Dato il loro alto contenuto di potassio 198 mg e solo 5 mg di sodio hanno un effetto diuretico e aiutano a contrastare la ritenzione idrica. Gli asparagi sono inoltre ipocalorici hanno solo 35 calorie per 100 grammi. Rafforzano l’organismo per merito della vitamina B9, che è coinvolta in tutti i processi di rinnovamento cellulare, dell’acido aspartico, potente tonico muscolare, che grazie anche ai suoi metaboliti quale l’asparagina, (responsabile del forte odore penetrante nelle urine) disinfettano le vie urinarie.
 
PISELLI
I piselli, come le fave, sono i legumi il cui consumo più si adatta a quei soggetti affetti da problemi di meteorismo e di colite perché contenendo meno amido sono più digeribili.
Ricchi di potassio hanno proprietà diuretiche e contengono vitamina C che contribuisce a rafforzare le difese dell'organismo.
L'acido folico e la vitamina B6 invece apportano benefici all'apparato cardiovascolare mantenendolo quindi in salute cuore e vasi sanguigni; la clorofilla presente nei piselli stimola l'organismo nella produzione di globuli rossi ed apporta benefici al sistema immunitario; grazie all'alto contenuto di sali minerali i piselli hanno anche proprietà remineralizzanti.
 
FAVE
Le fave più giovani sono quelle che meglio si prestano ad essere consumate crude mentre, al contrario, quelle più mature vanno consumate cotte.
Inizio modulo
Sono ricche di minerali quali il calcio, il fosforo, il sodio, potassio, ferro, magnesio, zinco e selenio e molte vitamine quali B1, B2, B3, B5 e B6 e la vitamina C, di molti aminoacidi: come l’ acido aspartico, l’acido glutammico, alanina, arginina, leucina, tirosina, treonina, triptofano e valina. Le fave sono tra tutti i legumi il meno calorici ma comunque con un alto potere nutritivo; sono particolarmente indicate per contrastare l'anemia. La presenza abbondante di fibre alimentari favorisce l'attività dell'intestino contribuendo all'eliminazione di tossine e scorie; la vitamina C invece, oltre che a proteggere l'organismo dalle malattie favorisce l'assorbimento del ferro contenuto nelle fave stesse.
Purtroppo per alcuni soggetti predisposti, il consumo delle fave può rivelarsi molto pericoloso; infatti esistono persone che a causa di una patologia ereditaria (favismo) non sono in possesso di un enzima indispensabile per neutralizzare gli effetti nocivi di alcune sostanze presenti nelle fave.
 
RISO
Il riso è un alimento rinfrescante, disintossicante e ha un effetto blandamente astringente (se brillato) oppure di stimolo all'evacuazione intestinale (se integrale, e perciò più ricco di fibre). Le caratteristiche delle sue proteine fanno sì che il riso possa essere consumato senza controindicazioni anche da chi soffre di intolleranza al glutine. 
Fra le principali proprietà del riso c’è sicuramente la sua digeribilità a cui si associa l’elevato assorbimento a livello intestinale dei nutrienti contenuti.
Il riso integrale ha poi un effetto regolatore sulla flora intestinale è ricco di potassio e magnesio, selenio e di gamma-orizanolo, una sostanze che aiuta a ridurre il colesterolo, soprattutto il valore di “quello cattivo”.
 Ricette per la stagione primaverile
RISO
 
Riso integrale con cipollotto e asparagi
Riso Venere con piselli e/o fave
Il riso nero è una varietà coltivata in Cina da più di mille anni e prodotta esclusivamente per l’imperatore e la sua corte. In Italia è stata introdotta e incrociata per renderla adatta al nostro clima e viene chiamata Venere.
E’ un riso pigmentato e contiene antocianine, antiossidanti che combattono i radicali liberi.
Riso Basmati al curry con lenticchie piccanti
Piatto leggero e salutare con due ingredienti fondamentali della cucina indiana in cui si uniscono le proprietà del riso Basmati, che ha un indice glicemico più basso del riso normale raffinato, e le lenticchie, fonte proteica ricca di ferro.
Il curry è un mix di spezie contenenti la curcuma, il più potente antinfiammatorio sinora individuato in natura, mentre il peperoncino attiva la lipolisi per cui ci aiuta anche a dimagrire mangiando in modo sano e gustoso.
Share by: